Criteri per la definizione di un piano di monitoraggio ambientale

Data

14 Febbraio 2024

Dalle 10.00 alle 13.00

Modalità WEBINAR (Streaming online su piattaforma GO TO WEBINAR).

Durata

3 ore

OBIETTIVI E CONTENUTI

Il monitoraggio ambientale rappresenta un parametro sostanziale per garantire la sicurezza dei prodotti alimentari tanto che standard come BRCGS Food e IFS Food lo ritengono un requisito fondamentale o che necessita di informazioni obbligatorie.
Si rende quindi necessario per le organizzazioni, implementare un piano di monitoraggio ambientale aziendale adeguato.
Durante il workshop verranno illustrati i criteri per impostare un piano di monitoraggio ambientale, eventuali criticità ed esempi operativi.

Scopo dell’evento è quello di fornire gli strumenti necessari per l’implementazione e gestione di un programma di monitoraggio ambientale efficace per la sicurezza alimentare.

Relatori:
Nicoletta Belletti – Tecnologa Alimentare
Benedetta Zanasi– Bio 7 srl

DESTINATARI

Consulenti, Auditor, Professionisti, Responsabili Gestione Qualità/Ambiente, Tecnici, Amministratori, Manager e addetti alle certificazioni nel settore alimentare.

ATTESTATO RILASCIATO
A seguito della partecipazione verrà rilasciato a tutti i partecipanti un attestato di frequenza previa partecipazione ad almeno metà dell’evento.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE E MODALITÀ DI PAGAMENTO

Quota di partecipazione: 100 euro + IVA 22% (122 IVA inclusa)

Quota riservata ai clienti Check Fruit: 75 euro + IVA 22% (91,5 IVA inclusa)

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto di iscrizione tramite bonifico bancario utilizzando il seguente IBAN intestato a Check Fruit srl: IT 14 E 02008 02435 000003000014

Una volta effettato il pagamento si chiede l’invio della contabile alla seguente mail: a.arduini@checkfruit.it

Approvvigionamento Sostenibile: analisi della norma ISO 20400

Data

16 Ottobre 2024

Modalità WEBINAR (Streaming online su piattaforma GO TO WEBINAR).

Dalle 10.00 alle 13.00

Durata

3 ore.

OBIETTIVI E CONTENUTI

La ISO 20400 traccia le linee guida per incorporare la sostenibilità nella governance aziendale, contemplando principi come responsabilità, trasparenza e rispetto dei diritti umani lungo tutta la catena di fornitura per un impatto sostenibile ed etico nelle scelte d’acquisto.

Il webinar introduce alla norma, focalizzandosi su:
• Acquisti responsabili: introduzione e concetti chiave
• Sostenibilità nella catena di fornitura e negli acquisti: perché è importante?
• UNI ISO 20400: struttura e requisiti fondamentali
• Definire una Politica e una strategia per gli acquisti sostenibili
• Analisi di casi studio aziendali in materia di approvvigionamento sostenibile

Scopo dell’evento è quello di illustrare i concetti principali dell’approvvigionamento sostenibile al fine di implementare una politica e una strategia aziendale per gli acquisti secondo quanto espresso nella ISO 20400.

Relatore: Alberto Curnis – Sustainability/CSR/ESG Manager

DESTINATARI

Consulenti, Auditor, Responsabili Gestione Qualità, Responsabili Commerciali, Tecnici, Amministratori, Manager e addetti alle certificazioni nel settore alimentare.

ATTESTATO RILASCIATO
A seguito della partecipazione, verrà rilasciato a tutti i partecipanti un attestato di frequenza previa partecipazione ad almeno metà dell’evento.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE E MODALITÀ DI PAGAMENTO

Quota di partecipazione: 100 euro + IVA 22% (122 IVA inclusa).

Quota riservata ai clienti Check Fruit: 75 euro + IVA 22% (91.5 IVA inclusa)

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto di iscrizione tramite bonifico bancario utilizzando il seguente IBAN intestato a Check Fruit srl: IT 14 E 02008 02435 000003000014

Una volta effettato il pagamento si chiede l’invio della contabile alla seguente mail: a.arduini@checkfruit.it

SDG Action Manager: strumento pratico per misurare le proprie performance di sostenibilità

Data

29 Febbraio 2024

Modalità WEBINAR (Streaming online su piattaforma GO TO WEBINAR).

Dalle 10.00 alle 13.00

Durata

3 ore

OBIETTIVI E CONTENUTI

Diventa sempre più importante per le organizzazioni monitorare e documentare le proprie performance in linea con le politiche sostenibilità per il raggiungimento degli obiettivi proposti dall’Agenda ONU 2030.

L’SDG Action Manager rappresenta tool strategico e innovativo per progettare, implementare e monitorare le proprie prestazioni di sostenibilità.

Il workshop illustra caratteristiche, modalità di utilizzo e potenzialità di questo strumento di autovalutazione per le imprese impegnate nell’avanzamento degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Scopo dell’evento è quello di illustrare modalità di applicazione e vantaggi per le aziende nell’utilizzo dell’SDG Action Manager per il raggiungimento e il controllo dei requisiti di sostenibilità                    .

Relatore: Alberto Curnis – Sustainability/CSR/ESG Manager

DESTINATARI

Consulenti, Auditor, Responsabili Gestione Qualità/Ambiente, Responsabili Commerciali e Marketing, Sustainability Manager, addetti alle certificazioni nel settore alimentare.

ATTESTATO RILASCIATO
A seguito della partecipazione verrà rilasciato a tutti i partecipanti un attestato di frequenza previa partecipazione ad almeno metà dell’evento.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE E MODALITÀ DI PAGAMENTO

Quota di partecipazione: 100 euro + IVA 22% (122 IVA inclusa).

Quota riservata ai clienti Check Fruit: 75 euro + IVA 22% (91.5 IVA inclusa)

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto di iscrizione tramite bonifico bancario utilizzando il seguente IBAN intestato a Check Fruit srl: IT 14 E 02008 02435 000003000014

Una volta effettato il pagamento si chiede l’invio della contabile alla seguente mail: a.arduini@checkfruit.it

Introduzione alla Water Footprint e ai relativi metodi di calcolo

Data

20 Novembre 2024

Modalità WEBINAR (Streaming online su piattaforma GO TO WEBINAR).

Dalle 10.00 alle 13.00

Durata

3 ore

OBIETTIVI E CONTENUTI

Lo sfruttamento delle risorse naturali rende quanto mai necessario attuare una gestione più responsabile e sostenibile, in particolare per quanto riguarda le fonti idriche.
La Water Footprint, o “impronta idrica”, rappresenta un indicatore efficace per misurare le quantità di acqua utilizzate per un prodotto/servizio o processo e valutarne cosi l’impatto sull’ambiente.
La sua implementazione, oltre ad aumentare l’efficienza del sistema produttivo, incide anche sulla competitività delle organizzazioni.

Il webinar esamina il tema, approfondendo:
• Le norme tecniche di riferimento
• La metodologia di calcolo
• Tecniche di modellistica
• Casi studio

Obiettivo è quello di fornire ai partecipanti conoscenze e strumenti per poter impostare una gestione più sostenibile delle acque a livello aziendale, illustrandone limiti e vantaggi.

Relatori:

• Ing. Michele Milan – EcamRicert srl
• Francesca Moro – EcamRicert srl

DESTINATARI

Direzione aziendale, Consulenti, Agronomi, Tecnici di Organizzazioni, Responsabili Assicurazione Ambiente.

ATTESTATO RILASCIATO
A seguito della partecipazione verrà rilasciato a tutti i partecipanti un attestato di frequenza previa partecipazione ad almeno metà dell’evento.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE E MODALITÀ DI PAGAMENTO

Quota di partecipazione: 100 euro + IVA 22% (122 IVA inclusa)

Quota riservata ai clienti Check Fruit: 75 euro + IVA 22% (91.5 IVA inclusa)

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto di iscrizione tramite bonifico bancario utilizzando il seguente IBAN intestato a Check Fruit srl: IT 14 E 02008 02435 000003000014

Una volta effettato il pagamento si chiede l’invio della contabile alla seguente mail: a.arduini@checkfruit.it

Evoluzione normativa nel settore ortofrutticolo e analisi del Regolamento Delegato (UE) 2023/2429

Data

25 Settembre 2024

Modalità WEBINAR (Streaming online su piattaforma GO TO WEBINAR).

Dalle 10.00 alle 13.00

Durata

3 ore

OBIETTIVI E CONTENUTI

Il nuovo Regolamento (UE) 2023/2429 introduce l’obbligo di indicazione in etichetta del paese di origine per alcune categorie di prodotti.

Il workshop illustra l’evoluzione legislativa, dai vari CMOs al Regolamento (UE) 1308/2013 per poi entrare nel dettaglio della nuova normativa.

Programma:

-Novità introdotte dal Regolamento (UE) 2023/2429;
– Estensione dell’applicazione delle norme di commercializzazione di cui Allegato I, Parte B;
– Norme riguardanti i miscugli di prodotti;
– Condizioni per l’importazione dei prodotti;
– Deroghe ed esenzioni.

L’obiettivo dell’evento è condividere i nuovi standard di commercializzazione di taluni prodotti alimentari per favorire la loro corretta applicazione da parte degli operatori del settore alimentare e della distribuzione, nonché l’aggiornamento di documenti commerciali ed etichette

Relatore: Avv. Dario Dongo – Founder at GIFT (Great Italian Food Trade)

DESTINATARI

Consulenti, Auditor, Responsabili Gestione Qualità, Tecnici, Amministratori, Export Manager di aziende alimentari, addetti alle certificazioni di settore.

ATTESTATO RILASCIATO
A seguito della partecipazione verrà rilasciato a tutti i partecipanti un attestato di frequenza previa partecipazione ad almeno metà dell’evento.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE E MODALITÀ DI PAGAMENTO

Quota di partecipazione: 100 euro + IVA 22% (122 IVA inclusa).

Quota riservata ai clienti Check Fruit: 75 euro + IVA 22% (91.5 IVA inclusa)

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto di iscrizione tramite bonifico bancario utilizzando il seguente IBAN intestato a Check Fruit srl: IT 14 E 02008 02435 000003000014

Una volta effettato il pagamento si chiede l’invio della contabile alla seguente mail: a.arduini@checkfruit.it

Innovazione nel pest management applicato alla produzione biologica: la norma UNI PdR 145:2023

Data

27 Marzo 2024

Dalle 10.00 alle 13.00

Modalità WEBINAR (Streaming online su piattaforma GO TO WEBINAR).

Durata

3 ore

OBIETTIVI E CONTENUTI

La normativa relativa al settore agrolimentare biologico non disciplina le attività di pest management necessarie durante la produzione. La UNI/PdR 145:2023 nasce quindi dalla necessità di elaborare delle linee guida che definiscano condizioni e modalità di applicazione del pest management lungo nella filiera agroalimentare bio.
Nello specifico il webinar si focalizzerà su:
• come la PdR si integra a supporto della regolamentazione esistente nella filiera agroalimentare biologica.
• i gaps che la UNI/PdR 145:2023 vuole colmare nelle quotidiane attività di Pest Management nella filiera agroalimentare biologica
• la UNI/PdR 145:2023: quali i passaggi strategici trattati per la gestione di un Pest Management adeguato e conforme

Obiettivo dell’evento è quello di illustrare la UNI/PdR 145:2023 quale riferimento per lo svolgimento del Pest Management nelle aziende agroalimentari biologiche.

Relatori:
Cirillo Menini – Project Leader AIDPI
Francesco Fiorente – Consulente in Pest Management

DESTINATARI

Consulenti, Auditor, Professionisti, Responsabili Gestione Qualità e Ambiente, Tecnici, Amministratori, Manager e addetti alle certificazioni nel settore alimentare.

ATTESTATO RILASCIATO
A seguito della partecipazione verrà rilasciato a tutti i partecipanti un attestato di frequenza previa partecipazione ad almeno metà dell’evento.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE E MODALITÀ DI PAGAMENTO

Quota di partecipazione: 100 euro + IVA 22% (122 IVA inclusa)

Quota riservata ai clienti Check Fruit: 75 euro + IVA 22% (91.5 IVA inclusa)

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto di iscrizione tramite bonifico bancario utilizzando il seguente IBAN intestato a Check Fruit srl: IT 14 E 02008 02435 000003000014

Una volta effettato il pagamento si chiede l’invio della contabile alla seguente mail: a.arduini@checkfruit.it

Il Reg. 1115/2023 relativo alla deforestazione: impatto sulla filiera agroalimentare

Data

4 Giugno 2024

Modalità WEBINAR (Streaming online su piattaforma GO TO WEBINAR).

Dalle 10.00 alle 13.00

Durata

3 ore.

OBIETTIVI E CONTENUTI

Al fine di ridurre al minimo il disboscamento e tutelare la biodiversità, l’Unione Europea ha recentemente emanato un Regolamento relativo alla deforestazione e al degrado forestale.

Il Reg. (UE) 2023/1115, in vigore dal 30 Dicembre 2024, imporrà infatti un divieto totale di import/export nell’Unione di alcune merci/prodotti dell’agroalimentare (bovini, cacao, caffè, palma da olio, gomma, soia e legno), a meno che non siano soddisfatte tre condizioni:

– devono essere a deforestazione zero;
– devono essere stati prodotti in conformità con la legislazione applicabile nel Paese di produzione;
– devono essere coperti da una dichiarazione di due diligence.

Durante il webinar si approfondirà la normativa, ponendo l’attenzione sull’impatto che essa avrà sulle imprese agroalimentari, considerando eventuali difficoltà operative e le sanzioni applicabili.

L’obiettivo del webinar è illustrare, con taglio pratico, criteri tempi e modalità per le imprese per implementare quanto richiesto dal Reg.( UE) 2023/1115.

Relatore:  Ing. Michele Milan – EcamRicert srl

DESTINATARI

Consulenti, Auditor, Professionisti, Responsabili Gestione Qualità, Tecnici, Amministratori, Manager, Buyer e addetti alle certificazioni nel settore alimentare.

ATTESTATO RILASCIATO
A seguito della partecipazione, verrà rilasciato a tutti i partecipanti un attestato di frequenza previa partecipazione ad almeno metà dell’evento.
QUOTA DI PARTECIPAZIONE E MODALITÀ DI PAGAMENTO

Quota di partecipazione: 100 euro + IVA 22% (122 euro IVA inclusa)

Quota riservata ai clienti Check Fruit: 75 euro + IVA 22% (91.5 euro IVA inclusa)

La quota di partecipazione deve essere versata all’atto di iscrizione tramite bonifico bancario utilizzando il seguente IBAN intestato a Check Fruit srl: IT 14 E 02008 02435 000003000014

Una volta effettato il pagamento si chiede l’invio della contabile alla seguente mail: a.arduini@checkfruit.it